Bastano poche parole

19.10.07

Bastano poche parole

Molti sorrideranno di fronte a questo cartello.

Io no.

Maschilismo, intimidazione, violenza ... che altro manca a questo avviso ritrovato da Tommaso nella Conad di Senigallia?

Esagero?

thanks to Yoriah


di meghi | 15:00:00 | Permalink 31 commenti

Indirizzo Trackback per questo post:

http://www.spotanatomy.info/htsrv/trackback.php/2440

Commenti, Trackbacks, Pingbacks:


Dani [Visitatore] Email
Io lo trovo simpatico, non conoscevo l'umorismo marchigiano, è un po' come quello svizzero. Nessuno lo considera, ma c'è.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 15:22

Andrea [Visitatore] Email
Ok ma trovo che il supermercato non sia il luogo/soggetto adatto a fare dell'umorismo. Vabbè che ormai lo fanno anche le compagnie aeree (non so se avete fatto caso al corso di umorismo che hanno fatto di recente i comandanti).
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 15:26

Nicola Mattina [Visitatore] Email · http://blog.nicolamattina.it
Beh... Contento lui!
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 15:39

Mattia [Visitatore] Email
Una simpatica trovata, dai.

Pensate se ci fosse stato scritto:
Chi è sorpreso a toccare la frutta è costretto a comprarla!
Di sicuro le vendite sarebbero calate. Sono certo invece che con quel cartello in molto si sono fatti delle risate e qualche commesso si è trovato la fidanzata.

SMILE IS CONTAGIOUS

matty
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 15:42

Andrea [Visitatore] Email
Mattia vivi nella televisione tu? Mi piacerebbe pensare come te ma bisogna tenere conto che siamo nell'era del bacio-molestia, della carezza al bambino-pedofilia...e del velo in viso-kamikaze. Non si può prescindere da questo.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 15:53

Mattia [Visitatore] Email
Sono d'accordo Andrea, però una cosa è l'umorismo, un'altra è l'incitazione allo stupro. Pensare che sarebbe bastato vedere l'espressione di chi l'ha scritto per coglierne subito il tono e gli intenti. Manca il visual.

Leggendo "Mattia vivi nella televisone tu?" posso offendermi prendendolo come un insulto del tipo "vivi nel mondo dei sogni, cretino" oppure posso semplicemente prenderla come una domanda vedi "sei uno che conosce quello che succede nel mondo?"

se ad esempio vedo Linus in preda al Voodoo non penso che in realtà è una pericolosa pratica di magia nera, mi diverto e basta. E vorrei, televisivamente parlando, che tutto fosse così, più semplice e meno forzatamente polemico e intimidatorio.
ma questa sarebbe la strada verso un mondo migliore, che Dio ce ne scampi.
Matty
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:14

gianmarco [Visitatore] Email · http://www.marka.it
Qualche giorno fa, intervenendo in una discussioni qui su spotanatomy avevo concluso dicendo "siamo grigi", forse parlando proprio con andrea.
Se ci facciamo problemi per queste cose è solo una conferma...impariamo ad essere meno seriosi, altrimenti si arriva veramente al fatto che ti fai scrupoli ad accarezzare il figlio di un amico per paura che qalche malato ci veda altro.
smile :-)
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:27

Mattia [Visitatore] Email
Quoto Gianmarco.

Matty
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:34

Andrea [Visitatore] Email
Ma vedete, cari Gianmarco e Mattia, la nostra di fatto è una società malata, non ci sono santi, e tutta la bella ironia e il ben pensare non hanno fatto altro che accrescere il numero di incidenti che si sarebbero potuti evitare (la pedofilia in primis dal momento che spesso e volentieri il pedofilo è il famoso "zio" di famiglia). Allora, detto tra noi, preferisco rischiare di pensare male di chi non dovrei piuttosto che pensare bene del cattivo. E questo vale per il pedofilo, per il maniaco, per lo squilibrato, per il terrorista, per il ladro...e mi aspetto lo stesso trattamento nei miei confronti: oggi come oggi ad esempio ci penso su 2 volte prima di offrirmi di portare una borsa della spesa ad un anziano, perchè anche l'anziano pensa come me...e fa bene!
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:38

ale [Visitatore] Email
perchè hanno scritto solo "tutte le donne"?
gli uomini non fanno la spesa?
avessero incluso pure gli uomini sarebbe stato divertente.
così è cafone.
non lo so se Linus e il Voodoo mancano di rispetto a qualcuno.
mentre è certo che il cartello mi fa inbippare.
e ridiamoci su...
ciao.
ale.




PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:41

nyky [Membro] Email
Sarebbe stato controproducente inserire anche gli uomini, ale.
Pur di essere palpati si sarebbero gettati sulla frutta!

Quoto Gianmarco anch'io.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:47

Mattia [Visitatore] Email
Ma secondo voi, qualcuno può pensare veramente che quel cartello sia stato scritto da un maniaco sessuale?

Matty
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:50

Andrea [Visitatore] Email
Ma no Mattia! Il discorso è caduto lì perchè qualcuno (come me) ha mostrato disprezzo e voi avete menzionato la filosofia del pensare positivo invece di pensare alla provocazione sessista. Facciamo così: le donne che palpano la frutta vengono palpate....dietro al cartello perà aggiungiamo "tutti gli uomini sorpresi a palpare le donne pagheranno loro la frutta". Alè.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 16:53

Mattia [Visitatore] Email
La mia era una provocazione, ovviamente.
Il discorso a monte era il tono divertente dell'annuncio a mio avviso per nulla sessista, diavolo, siamo in mano alle donne, trent'anni fa poteva suonare sessista, adesso no, vi prego.

L'imperatore Palpatine
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:00

Andrea [Visitatore] Email
Mattia, siamo in mano alle donne????? Aiutooooooooo...fà che non ti leggano! E dove sarebbero tutte queste donne che detengono il potere? Nelle aaziende? Ai vertici ci son solo MASCHI e le donne a parità di ruolo guadagnano meno. Al governo? Direi che l'80% sono MASCHI. In Chiesa? Il Papa è MASCHIO e i preti pure.Nell'esercito? Sì, tra le scrivanie. Temo davvero che tu viva in televisione...o ancora peggio che il potere che riconosci alle donne è quello del triangolino che ci esalta.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:05

ilvi [Visitatore] Email
secono me ale ci ha preso in pieno: è quel "le donne" che rende la cosa antipatica (non scandalosa eh, solo un po' antipatica), e proprio perché oggi la spesa la fanno in ugual misura uomini e donne.
ci fosse stato un "chiunque" avrebbe fatto la differenza, imho.
:-)
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:08

Mattia [Visitatore] Email
UFFA.
Che noia, a questo punto sono io a pensare che tu viva in una sit -comedy tipo i Jefferson. E' finita la vecchia storia trita e ri-trita della povera donna esclusa dalla vita sociale, ormai uomini e donne sono intercambiabili e due due sessi quello forte è debole. L'esempio del governo è retaggio di vecchi sistemi, aspettiamo dieci anni e poi parliamo; io ne ho 30 e vedo in che direzione si sta muovendo la mia generazione. Ma questa non è nè la sede, nè la discussione giusta per intraprendere un simposio sul girlpower.
I preti, il papa, hai dimenticato i calciatori...
Sorbole.

Matty
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:16

uno, nessuno, centomila [Visitatore] Email
Nonostante le rivoluzioni socioantropoligiche che i media sembrano volere incrementare per fini puramente commerciali, credo che a palpare la frutta siano ancora in maggioranza le "vergare" di una volta.

N.B: Chi è marchigiano capirà.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:17

Andrea [Visitatore] Email
Mattia credimi che sei tu che fai i discorsi fuori dal mondo....basta leggere qualunque giornale per vedere quanta strada occorre ancora fare perchè davvero la donna abbia le stesse opportunità dell'uomo. (DONNE DOVE SIETE????).
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:26

ale [Visitatore] Email
non si tratta di urlare al maniaco quanto all'ignorante, credo solo che quando si parla alla gente lo si debba fare con il giusto tatto...appunto...:)
penso per esempio a mia madre che mite e gentile entra nel super e questo cartello che fa il porco con lei...io t'ammazzo...
per quanto riguarda il maschilismo morto da trent'anni lasciamo perdere che oggi sono ancora di buon umore...
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:28

Mattia [Visitatore] Email
basta... è inutile...
sono tutte povere donne maltrattate e costrette a continue umiliazioni.
Adesso vado in riunione con le mie direttrici creative e con l'amministratore delegato, donna, che combinazione.


matty

PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:34

solweig [Visitatore] Email
A me sembra una trovata piuttosto grossolana e infelice. Da donna avrei cambiato supermercato....
Non sono una bacchettona, ma un cartello che proibisce un comportamento con una minaccia, (scherzosa o meno, ma soprattutto volgare e sessista) è veramente intollerabile...
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:35

ale [Visitatore] Email
quindi matty è un rosicone...:)
dai ne riparliamo dopo la riunione,
magari ti passa...
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:36

Mattia [Visitatore] Email
esatto, sono un rosicone. ;-)
ho visto troppe donne trattate con i guanti in quanto dolci e indifese creaturine.
Basta.

Matty il rosicone.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:38

Andrea [Visitatore] Email
Mattia prova a fare un figlio e dopo la maternità a tornare in azienda e vedere se ritrovi la tua scrivania al solito posto. Non sai quante donne non fanno figli perchè sanno che l'azienda le ricatta indirettamente, della serie: "se sparisci per qualche mese, al tuo ritorno trovi le cose un pò cambiate...". Quanto agli amministratori e manager...credo che il rapporto uomo donna sia 10 a 1 e , ripeto, a parità di posizione prendono di meno. Ah ma forse sono più stupide, come i neri.
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 17:42
mmm..leggendo i vari post e commenti su questo sito ho scoperto di dover fare un'autoanalisi. Rivedere un pò la mia vita e i miei credo. Cioè, mi sono sempre ritenuta femminista, non fanatica, ma femminista. Sono d'accordo sul fatto che la parità tra i sessi è ancora lontana in Italia, e non c'è bisogno d'andare in parlamento o nelle aziende, basta andare in una piccola provincia e chiedere una stupidaggine, che so, chi cucina fa la spesa lava i piatti etc a casa. O cosa ci si aspetta dalla propria adorata bambina, che diventi supermegamanager d'un'azienda o che faccia la casalinga (l'insegnante se proprio vogliamo essere liberali, perchè così porta i soldi a casa ma riesce comunque a tornare in tempo per cucinare il pranzo al marito affaticato -.-). Però, non so, sarà una mia umile opinione..ma a volte esagerate! Io non ci vedo nulla di denigratorio nell'annuncio, è scherzoso, è allegro, mi fa ridere :D. Non è un'autorizzazione scritta e firmata alla depravazione. Per una volta che un dettagliante cerca di essere un pò creativo , poteva barbosamente scrivere: " non toccate la frutta! " Chissà se qualcuno ci avrebbe realmente fatto attenzione.

ps: Mattia..."imperatore Palpatine" è bellissimo =)) :P
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 18:22

Andrea [Visitatore] Email
Io so stirare, lavare i piatti, cucinare, pulire la casa. e la mia filosofia per dividersi i compiti è semplicemente "lo fà il primo che riesce a farlo, qualunque cosa sia"...viva la paritààààààààà (non riesco a rimanere incinto però).
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 18:30
hehehehe :D bene..così si fa...io so fare tutto il SU detto...ma non lo faccio quasi mai (figlia di famiglia :P)...anche le donne possono essere sfaticate....viva la parità :D:D:D:D

ps: beh però se riuscite pure a rimanere incinti siete perfetti ;)
PermalinkPermalink 19.10.07 @ 21:16

Tommaso [Visitatore] Email · http://tommaso.tumblr.com
Secondo me meghi ti sbagli.

Provo a spiegarti.

Il messaggio così è decontestualizzato e può essere interpretato come un deterrente intimidatorio.

In realtà la situazione in cui si verifica è molto lontana dall'ipermercato delle grandi città.
E' un piccolo negozietto, dove i commessi ti salutano per nome ed accompagnano le vecchine con la spesa per portare loro le buste in auto o in bici.

Siamo nel negozio dove capita che il commesso ti consiglia di assaggiare la frutta prima di acquistarla. Quel messaggio è stato messo solo per farsi due risate. Tutto qui.

Il fatto che ci sia scritto le donne e non tutti, uomini compresi quindi, non va interpretata come discriminazione, ma è dato dal fatto che il 95% dei clienti sono di sesso femminile (io stesso, che vivo lì vicino da 7 anni, sono andato per la prima volta qualche giorno fa).

PermalinkPermalink 20.10.07 @ 12:40

dario [Visitatore] Email
Sì, decisamente esageri, mostrando totale mancanza di humor e sensibilità al contesto e un'inclinazione al PC preoccupante, soprattutto per chi si occupa di comunicazione.
PermalinkPermalink 20.10.07 @ 16:51

meghi [Membro] Email
@Tommaso: sicuramente il mio pensiero non tiene conto del clima goliardico (di cui non potevo essere a conoscenza) di cui parli e in cui si inserisce questo cartello.
Però, anche ora che mi hai spiegato il contesto, continua a non farmi ridere. Forse è l'umorismo di paese che non mi diverte, a base di machilismo e arroganza sdrammatizzati con battute, ma che sotto sotto sono parte integanate della vita e del loro modo di pensare. Sicuramente è una questione di suscettibilità personale.

@Dario, non ti preoccupare, sono dritta davanti al mio pc! :-)
PermalinkPermalink 21.10.07 @ 15:37

Lascia un commento:


Your email address will not be displayed on this site.

Your URL will be displayed.

Tag XHTML consentiti: <p, ul, ol, li, dl, dt, dd, address, blockquote, ins, del, span, bdo, br, em, strong, dfn, code, samp, kdb, var, cite, abbr, acronym, q, sub, sup, tt, i, b, big, small>
(Le interruzioni di linea diventano <br />)
(Imposta il cookie per nome, email e url)
(Permetti agli utenti di contattarti attraverso il form dei messaggi (la tua email non sarà mostrata.))
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots.

Please enter the characters from the image above. (case insensitive)



Sitemap