Chi fa questo punto vince la partita

16.10.07

Chi fa questo punto vince la partita

Earn profits by holding cryptoassets "Chi fa questo punto vince la partita".
Quante volte l'abbiamo detto giocando con gli amici!
Su questo concetto la BBDO cilena ha realizzato lo spot per la birra Cristal.

Decisamente appassionante e molto divertente, anche se forse un po' lungo.
L'unico mio dubbio è: ma in quanti, poi, si ricorderanno la marca della birra?

via


di meghi | 15:00:00 | Permalink 5 commenti

Indirizzo Trackback per questo post:

http://www.spotanatomy.info/htsrv/trackback.php/2429

Commenti, Trackbacks, Pingbacks:


Rik [Visitatore] Email
Personalmente lo trovo noiosetto. E poi questa versione e' lunghissima...
PermalinkPermalink 16.10.07 @ 18:12

Andrea [Visitatore] Email
Decisamente lungo...dubito che in Cile si permettano di fare copy lunghi 3 minuti! Ciò premesso è ovvio che verrebbe meno l'idea che la partita va avanti da giorni. Inoltre, come accade il più delle volte, il brand compare più volte...ma far vedere tante volte il brand o farlo vedere più a lungo non significa riuscire a fare branding...anzi.
PermalinkPermalink 16.10.07 @ 18:26

meghi [Membro] Email
ma penso che questa sia la varsione integrale. magari, come fanno da noi, la mandano in onda a "puntate"...o forse no???
PermalinkPermalink 16.10.07 @ 23:06

ash [Visitatore] Email
vi prego qualcuno traduca quello che dice il portiere a fine partite [a me pare si sia fatto segnare apposta...] :)
comunque a me è piaciuta!
Per quanti si ricorderanno la marca della birra, bhè, dipende anche quanto è famosa in Cile. Se fosse stata una birra italiana dubito ci si sarebbe posti la domanda.
PermalinkPermalink 16.10.07 @ 23:38

Andrea [Visitatore] Email
Mah, Meghi se la mandassero "a puntate" credo che sfuggirebbe alla gente che il pubblico aumenta, che ai giocatori cresce la barba etc perchè non si tratterebbe di veri e propri episodi. Per quanto riguarda invece il mandare in onda una versione tagliata (cut down) capita spesso....ma di norma coi classici 30 secondi che diventano 15 e non con due minuti di roba che sono impossibili da riassumere.

Ash a te chiedo un'altra cosa: ma se il ricordo della marca fosse dovuto solo al fatto che il brand è già famoso allora a cosa serve la pubblicità?
PermalinkPermalink 17.10.07 @ 10:02

Lascia un commento:


Your email address will not be displayed on this site.

Your URL will be displayed.

Tag XHTML consentiti: <p, ul, ol, li, dl, dt, dd, address, blockquote, ins, del, span, bdo, br, em, strong, dfn, code, samp, kdb, var, cite, abbr, acronym, q, sub, sup, tt, i, b, big, small>
(Le interruzioni di linea diventano <br />)
(Imposta il cookie per nome, email e url)
(Permetti agli utenti di contattarti attraverso il form dei messaggi (la tua email non sarà mostrata.))
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots.

Please enter the characters from the image above. (case insensitive)



Sitemap