E' come sniffarsi il cervello ...

24.05.07

E' come sniffarsi il cervello ...

Splendida campagna quella realizzata dall’agenzia La Roumanie per la Fondazione Podul Sperantei.

La fondazione è nata nel 2000 per contrastare la diffusione della droga in Romania, soprattutto tra i bambini, e per fare informazione sugli effetti della loro assunzione.

Non c'è che dire: il messaggio è chiaro.

Qui c'è anche la versione "cuore".

via


di meghi | 09:00:00 | Permalink 4 commenti
categorie:no comment


Commenti, Pingbacks:


stefano [Visitatore] Email · http://copyandwriter.blogspot.com/
Per me è l'ennesima campagna sulla droga efficace solo su chi non ne fa uso. E' bella, ma non balla...

Dubito che uno che "tira" possa pensare "Oh no, sto sbagliando.. povero cervello", e più realisticamente commenterebbe "Magari ad averne così tanta".

...

Una campagna contro la coca(ina) che funziona? E' un po' datata, ma poco importa. Ecco il link:

http://www.ciadvertising.org/studies/student/00_spring/theory/pablo/cocaine_ad.jpg

ciao ;-)
PermalinkPermalink 24.05.07 @ 10:33

meghi [Membro] Email
io credo che il target sia proprio chi ancora non ne ha mai fatto uso.
Bella anche quella che segnali tu.
PermalinkPermalink 24.05.07 @ 10:42

stefano [Visitatore] Email · http://copyandwriter.blogspot.com/
Boh... io non la vedo così in merito al target. ;-)

ciao!
PermalinkPermalink 24.05.07 @ 11:45

Marco [Visitatore] Email
Quoto in pieno stefano.
Chi fa uno smodato uso di cocaina lo sa perfettamente che si sta facendo del male.
E' inutile rimarcarlo con l'immagine dello "sniffarsi il cervello". Secondo me, per lo stesso motivo, non funziona nemmeno quella segnalata da stefano perquanto la foto mi piaccia molto.
Con questo tipo di campagne declinate come cartoline, i ragazzi ci fanno i filtri per le canne e nemmeno le guardano.
Il punto è che bisognerebbe far passare in qualche modo il concetto che per essere un uomo e per divertirti non "serve" pippare cocaina e andare a 180 sulle provinciali una volta usciti dalla discoteca il sabato. Facciamo un passo indietro e guardiamo il problema dal "generale" e non dal "particolare". Finchè le veline, le cubiste, i festini di coca con le modelle, gli uomini ricchi e potenti con i macchinoni, i politici di basso livello ci verranno sbattuti in faccia i miti , e quindi le abitudini, non cambieranno.

PermalinkPermalink 24.05.07 @ 11:56

Lascia un commento:


Your email address will not be displayed on this site.

Your URL will be displayed.

Tag XHTML consentiti: <p, ul, ol, li, dl, dt, dd, address, blockquote, ins, del, span, bdo, br, em, strong, dfn, code, samp, kdb, var, cite, abbr, acronym, q, sub, sup, tt, i, b, big, small>
(Le interruzioni di linea diventano <br />)
(Imposta il cookie per nome, email e url)
(Permetti agli utenti di contattarti attraverso il form dei messaggi (la tua email non sarà mostrata.))
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots.

Please enter the characters from the image above. (case insensitive)



Sitemap