Mutande come lenti a contatto

22.05.07

Mutande come lenti a contatto


Guaf ci ha inviato l'annuncio stampa che vedete in alto.
La sua perplessità, come la nostra, sta non solo nell'associare un paio di mutande ad uno di lenti a contatto, ma anche nel gioco di parole utilizzato in headline:

"Mutane
Un paio al giorno."

L'avete capito?
Mutane... Mutande...
Insomma davvero triste.

L'associazione con gli slip, inoltre, fa davvero passare la voglia di acquistare le lentine.

E poi, vogliamo parlare delle mutande scelte per il visual?

ECO Comunicazione e Marketing è l'agenzia che ha curato questo capolavoro.


di nyky | 19:00:00 | Permalink 10 commenti


Commenti, Pingbacks:


seventeen [Visitatore] Email
Ma il target c'è: chi pensa che "mutatis mutandis" sia un perentorio invito all'igiene personale quotidiana.
PermalinkPermalink 22.05.07 @ 19:08

Francesco [Visitatore] Email
C'è un altro avviso, della stessa azienda, altrettanto brutto.. avessero scelto un paio di mutande un pò più sciccose..
PermalinkPermalink 23.05.07 @ 09:32

Joe Badile [Visitatore] Email · http://joebadile.altervista.org
..il bello è che vengono pagati..
PermalinkPermalink 23.05.07 @ 10:22

Il grande Lebowski [Visitatore] Email
Il senso dell’annuncio è che chi l’ha realizzato non si cambia l’intimo. Ecco allora che, d’accordo con l’azienda, l’agenzia ha realizzato quelle mutande, che come per le lenti a contatto, vanno cambiate una volta al giorno. Ma solo perché sono un modello di mutande che fa schifo, e più di un giorno sarebbe impensabile indossarle, non per igiene.
Insomma: siamo innovatori, abbiamo realizzato delle lenti a contatto che si cambiano ogni giorno. E proprio perchè siamo innovatori le associamo a quel paio di mutande, che essendo innovatrici sono mutande che si cambiano tutti i giorni. Ecco il loro messaggio.
Secondo me le persone che possono ideare certi annunci continuano a portare la stessa biancheria intima da quando l’hanno ideato.
PermalinkPermalink 23.05.07 @ 10:52

Mirko [Visitatore] Email
... non sono un consumatore di lenti a contatto, ma bisognerebbe associare la lente a qualcosa di bagnato e umido. No? Una mutanda è proprio una scelta sbagliata, utile solo per giustificare il gioco di parole.
PermalinkPermalink 23.05.07 @ 11:32

nyky [Membro] Email
Beh, certe mutande possono anche esserlo...
PermalinkPermalink 23.05.07 @ 11:35

Claudio [Visitatore] Email
ecco, già faccio fatica a metterle, adesso ho pure paura della congiuntivite al pisello o l'erpes agli occhi ..... rimango con gli occhiali e i boxer!!!
PermalinkPermalink 23.05.07 @ 12:07

SireFFo [Visitatore] Email · http://www.reffo.it
per Nyky: Grandioso il commento.
PermalinkPermalink 23.05.07 @ 14:05

Francesca [Visitatore] Email · http://www.toburka.com
Io avrei anche l'headline alternativo...
"CONTACTA: Lenti a contatto per facce da cu..."
Un target group a cui i produttori di questo genere di prodotto non si erano mai rivolti!!!...
PermalinkPermalink 24.05.07 @ 12:34

Valeria [Visitatore] Email
é già da un pò che l'ho vista e personalmente occupa i primi posti della mia personale classifica sui peggiori annunci... Della stessa campagna un altro soggetto presenta dei calzini bianchi in spugna (evviva l'eleganza) e il claim diventa CALZANE UN PAIO AL GIORNO....
Perchè non assumono creativi con un pizzico di buon gusto?!?!?
ciao a tutti...
PermalinkPermalink 25.05.07 @ 18:03

Lascia un commento:


Your email address will not be displayed on this site.

Your URL will be displayed.

Tag XHTML consentiti: <p, ul, ol, li, dl, dt, dd, address, blockquote, ins, del, span, bdo, br, em, strong, dfn, code, samp, kdb, var, cite, abbr, acronym, q, sub, sup, tt, i, b, big, small>
(Le interruzioni di linea diventano <br />)
(Imposta il cookie per nome, email e url)
(Permetti agli utenti di contattarti attraverso il form dei messaggi (la tua email non sarà mostrata.))
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots.

Please enter the characters from the image above. (case insensitive)



Sitemap