Conseguenze della "sportività" della Clio

19.09.06

Conseguenze della "sportività" della Clio


Anna ha scritto a Spotanatomy. Come si diceva un tempo: riceviamo e volentieri pubblichiamo.
"C'è questa pubblicità della Renault che ha riempito i muri della mia città.
Come vittima della strada che ben conosce le conseguenze di tutta questa "sportività" penso che la pubblicità manchi di un paio di piccoli particolari... Perché, se c'è il dosso bruci il dosso; se c'è un bambino cosa fai?
In verità è raro che le pubblicità delle auto non promuovano comportamenti poco salutari.
E mai che si parli di rispetto e civiltà. E della pericolosità delle auto."

UPLOAD: Il 6 ottobre 2006 è stata sancita, dallo IAP, la cessazione di questa campagna di affissioni.


di meghi | 09:00:00 | Permalink 27 commenti
categorie:achtung!, not4biz

Indirizzo Trackback per questo post:

http://www.spotanatomy.info/htsrv/trackback.php/753

Commenti, Trackbacks, Pingbacks:


P [Visitatore]
Rispettando quanto segnalato e vissuto ad chi ha segnalato questa creatività, sinceramente non sono d'accordo. E non per affetto verso la Régie italiana intesa come azienda e non come marchio, ma perché tutto si può dire a Renault tranne di essere poco impegnata sul fronte sicurezza e di fare comunicazioni che inducano ad un comportamento stradale aggrssivo. Anzi spesso la comunicazione presenta le auto francesi senza mai eslatarne le prestanzioni, anche nel caso in cui esse sono di riguardo.
Io in questa affissione non ci vedo una macchina che va talmente forte da scogliere gli speed bumps, ci vedo un auto che ha talmente tanta energia e potenza che anche passando lentamente su di un dosso, questo si scoglie.
PermalinkPermalink 19.09.06 @ 10:26

Fan [Visitatore]
Ritengo esagerati entrambi i precedenti commenti. Non credo affatto che il concetto di auto sportiva e performante sia sempre e solo legato a quello di pericolosità; certo dipende dall’uso che se ne fa, ma allora dovrebbero essere vietate tutte le vetture di cilindrata superiore! D’altra parte, P, credo che il messaggio dell’affissione sia abbastanza chiaro: non ci sono dubbi infatti sul fatto che la vettura stia viaggiando a velocità sostenuta (come, non a caso, dimostrato anche dai CV riportati sul cartellone). Ma la tua forse era solamente una provocazione. ciao
PermalinkPermalink 19.09.06 @ 17:38

P [Visitatore]
No, la mia non vuole essere una provocazione...Non ho forse dato il giusto peso al fatto che la foto é estremamente dinamica e non sembra un'auto che riparte dopo aver scavalcato un dosso, ma pouttosto lanciata. Tutti però, almeno quelli sani di mente, hanno l'istinto a frenare di fronte agli speed bump; io continuo a vederci "non ti serve frenare più di tanto perché il dosso si fonderà sotto l'auto" e non "passa sul dosso a 215 km/h e distruggilo". Proprio non riesco a vedrelo come un invito a scatenare l'inferno su strade aperte al traffico.
Poi chi mi conosce sa come la penso...Cmq quello di cui si parla é un gran bel mezzo. Provare per credere ;-)
PermalinkPermalink 20.09.06 @ 13:00

christian [Visitatore]
innanzitutto buogiorno, vorrei chiarire ad anna che non si pùò plasmare l'educazione con un dosso bruciato. qualsiasi pubblicità relativa ad un' automobile, in maniera particolare per quel che riguarda la sportive, è imperniata sulle prestazioni. ogni qualvolta si sente parlare di 5,6,7,8 secondi per arrivare da zero a 100 si suscita nello spetattore la curiosità verso la velocità. nel caso della clio, più che di velocità si parla di potenza e di differenza ce n'è e non poca. prendiamo l'esempio della pubblicità televisiva di una piccola giapponese, se non sbaglio 1300 cc da 75 cavalli: la si vede procedere in derapata con una sbandata controllata, che se non appunto controllata da un pilota potrebbe costare l'incolumità di un pedone, di un ciclista, di un motociclista e di qualsiasi altra persona.
quindi ribadisco, dove è presente un elemento relativo la velocità, la potenza o qulsiasi altra forza di movimento estermo sta al nostro buon senso interpretarla. abbiamo un cervello in grado di capire ciò che è legittimo e ciò che non lo è, ciò che è pericoloso e ciò che non lo è. non tutti? giusto, allora prima di condannare un dosso sciolto, togliamo dagli occhi dei nostri figli il wrestling e da proprietario di clio rs le dico che con quello che costerebbero gli ammortizzatori, la coppa dell'olio e il paraurto mai e poi mai mi verrebbe in mente di bruciare il dosso. saluti
PermalinkPermalink 15.12.06 @ 16:02

Simone [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
io non commento nemmeno! ma la gente che rompe le palle sulla clio RS l'ha mai provata? sa che quando ti attacchi ai freni e' piu' facile che si spacchi una costola perche' sei trattenuto dalla cintura piuttosto che investi qualcuno? sa che le gomme che monta sono cosi' larghe proprio per renderla piu' sicura in frenata e per garantire un miglior handling nel caso in cui si debba evitare un ostacolo?bah...l'importante e' accanirsi a casaccio su una vettura sportiva e sicura (che non si conosce) piuttosto che accanirsi con il vecchietto di 80 anni, con la cataratta, che va a 100 all'ora su una panda con le ruote lisce e senza fari la notte...!
e poi mi chiedo una cosa...anna ha scritto "come vittima della strada..." ...cio' significa che ha subito un incidente? mi piacerebbe sapere cosa e' successo...
anticipo cmq che avere un'auto potente non vuol dire essere idioti...si puo' far male anche andando in bici...se investi uno in bici a 20km/h credo che bene non gli fai! e quindi smettiamola con queste ipocrisie!
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 15:10

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
Anna, è normale che pubblicizzando un'auto sportiva se ne esaltino le prestazioni, è risaputo che la pubblicità ha lo scopo di suscitare curiosità in chi la vede, altrimenti a cosa servirebbe? da questo a dire che inciti a corerre e a tenere comportamenti illeciti ne passa. Comportamenti incivili e pericolosi per gli altri sono causati da ignoranza, inciviltà, maleducazione, poco rispetto delle regole e degli altri. Nella foto vedo un dosso, non vedo delle strisce pedonali, un semaforo rosso non rispettato, dei pedoni che si buttano per evitarla....non so in che incidente sei stata coinvolta e le conseguenze riportate, mi dispiace molto ma non credo sia accaduto per chi l'ha causato sia stato invogliato dalla pubblicità
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 15:25

Stefanino [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
Anna,anch'io sono stato vittima di un incidente,ma il caso ha voluto che fosse ubriaco marcio e pure fatto dopo essere stato in discoteca. La velocità non centrava (era partito dall'incrocio a 30 metri dalla mia auto) e mi ha portato via la portiera mentre stavo scendendo. Il tutto per dire che non è necessario correre per fare del male... Le disgrazie possono accadere in qualsiasi frangente....ma questo non vuol dire che allora siamo autorizzati a fare gli idioti!!
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 15:45

Tao Tao [Visitatore] Email
E' anche vero che è molto più facile fare gli idioti a 100 all'ora che a 40. La realtà dei fatti è che ci stiamo abituando talmente tanto alla comunicazione che a volte perdiamo il filo della ragione. In modo particolare questa campagna, che vi piaccia o meno, incentiva alla velocità.
Non per il fatto che bruci i dossi quanto perché stiamo parlando di una macchina da 200 cavalli.
Una bestia di potenza che diventa pericolosa in mano a qualunque imbecille, ubriaco o meno, che voglia testarne le qualità su una strada qualunque. E visto che ultimamente basta aprire un giornale per leggerne di tutti i colori, trovo che il danno maggiore, non sia quello di pubblicizzare auto così, bensì venderle. Prendete ad esempio la pubblicità della Lancia Y con Gabbana (o Dolce?): ebbene il claim stesso è un'istigazione a compiere qualcosa di negativo! Mi pare che si stia andando un po' oltre...
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 16:01

Simone [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
Tao Tao ma l'hai mai provata? io ho una clio 1.4 16v con 100 cv che pesa 1000 kg e prende facilmente i 190 km/h...non servono 200 cv per fare danni...

e se una clio che pesa 1200 kg con 200 cv e' una bestia, una m3 che ha lo stesso peso e di cavalli ne ha 100 in piu' cos'e' , un aliena? mi sa che non essendo appassionato non hai molta cognizione dell'argomento e come tutti i comuni mortali ti stupisci di 200 cv su una clio...se fossi appassionato credimi che non ti stupiresti..

il problema e' che c'e' gente che ha la patente regalata e farebbe danni anche con una panda 100hp (100 cv per poco meno di 1000 kg di peso!)...il problema non sono le pubblicita' ma la testa delle persone!

PermalinkPermalink 10.07.07 @ 16:23

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
giusto il tuo punto di vista, ma sottolineo che uno è idiota a prescindere dalla velocità e a prescindere dai cv dell'auto, ce ne sono di più potenti e pericolose di questa. Ti ricordo che chi continua a buttare sassi dai cavalcavia non lo ha visto in nessuna pubblicità. Il discorso è se vogliamo parlare di educazione stradale, del rispetto delle regole e degli altri, del vivere civile allora lasciamo stare la Clio rs, perchè non c'entra nulla con questo.
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 16:24

Simone [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
ma a parte la clio, vogliamo parlare di altre pubblicita'? sempre in tema renault quando era uscita la Megane RS che facevano vedere le sgommate anche sul soffitto della camera e il lampadario che ondeggiava allora era istigazione a portare la macchina dentro casa e sgommare?

parliamo della pubblicita' di quel bagno schiuma che passavano tempo fa...dove la tipa con il maggiolino cabrio lo riempiva d'acqua con una pompa e ci si faceva il bagno dentro...allora tutti a innaffiare le auto? oppure denunciamo quelli della rocchetta e del piero e la chiabotto perche' schiacciano l'uccellino tra le bottigliette e qualcuno potrebbe imitarli..istigazione al maltrattamento degli animali!

ma per favore!!!
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 16:40

Tao Tao [Visitatore] Email
Il problema infatti, come dicevo, non è la pubblicità. E' la macchina!
Non sono appassionato e non me ne può fregare di meno della Clio o della Panda: trovo assurdo che si mettano sul mercato auto del genere ma soprattutto che si possano mettere in mano a tanti idioti, pericolosi soprattutto per gli altri.
Il fatto stesso che ammetta che la tua Clio prende facilmente i 190 dimostra che di gente pericolosa in giro ne gira tanta. Dove l'hai tirata la tua Clio a 190?
Spero su una pista chiusa, altrimenti stai dando ragione al sottoscritto!
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:07

Tao Tao [Visitatore] Email
FABER: chi butta i sassi dal cavalcavia lo ha saputo dal TG. Si chiama emulazione, e in questo caso, la pubblicità l'ha fatta il TG!
Pubblicizzare, significa richiamare l'attenzione su qualcosa, compito che i media riescono a fare benissimo anche senza i creativi.
E riguardo al passerotto, ti ricordo che lo scorso anno venne chiesto il ritiro dello spot Wind con Aldo giovanni e Giacomo, nel quale si istigava a bruciare le formiche come passatempo.
Io l'ho letta come una battuta, la Protezione Animali invece no. Strano il mondo vero?
Dovremmo ragionare molto di più sul potere che abbiamo facendo questo lavoro. Un potere che a volte, ci sfugge di mano.
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:14

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
beh stai dando dell'idiota a persone che non conosci, devo dire che a questo punto sei anche tu sullo stesso piano. Evidente la tua poca preparazione in materia, e se avessi dato uno sguardo al nostro sito prima di esprimere il tuo giudizio ti saresti accorto che chi corre lo fa in pista e non sulla strada, poi quella si simone era una precisazione per dire che anche auto di piccola cilindrata ormai raggiungono velocità alte e con più pericolo per chi guida e gli altri, al di la di questa precisazione, torno a ripetere che state perdendo il filo del discorso.
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:16

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
e vabbe tao tao allora non facciamo più niente, torniamo al periodo della pietra a tirarci clavate in testa, devo dire che ne gioverebbe all'ambiente, e finiamo li. Se vogliamo fare un discorso serio e introdurre già dalle scuole una maggiore educazione civica, cultura e rispetto per le cose allora discutiamo, se dobbiamo dire luoghi comuni e ovvietà finiamola qui, non siamo tanto meglio di chi critichiamo
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:21

Tao Tao [Visitatore] Email
Pardon Simone, pardon Faber: non avevo alcuna intenzione di dare dell'idiota a voi. Era un discorso generico riferito a chi gira per le nostre strade a palla!
E c'è ne sono! Riguardo a voi, non ho visto il vostro sito, quindi il mio dubbio era assolutamente lecito. E perdonami se mi ripeto: il fatto di dire che anche le piccole auto sono pericolose, è un modo per giustificare auto (come ad esempio la CLIO) che invece non mi sembrano poi queste auto di grandi dimensioni.
E il filo del discorso secondo me, è saldamente nelle nostre mani.
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:26

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
ma secondo te un produttore di qualsiasi cosa verrà mai a dirti, "non comprare il mio bene perchè dannoso"?
Al di la di questo torno a ripetere che il pericolo non è il mezzo ma l'uomo, poi se a te non piace la Clio non so per quale motivo e ti accanisci, ok no problem.
Ma ti chiedo quali solizioni proponi? Al tempo quando feci la patente nel 97 c'era una legge che vietata ai neo patentati di guidare auto di cilindrata superiore al 1.3, in quanti l'anno seguita, ci ha controllato sul rispetto di questa norma, il problema è a monte. Io in 10 anni non ho mai preso multe, fatto incidenti gravi o arrecato danni a persone, pensi che sia perchè posseggo un piccolo 1.2 o perchè ho una testa che funziona?
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:37

Tao Tao [Visitatore] Email
"non siamo tanto meglio di chi critichiamo"

Io si. Non guido a 150 per la città,
non supero i 130 in autostrada,
non bevo prima di guidare!

Quindi mi ritengo assolutamente migliore di chi critico.
E poi cosa c'entra la clava e l'età della pietra?
Educazione nelle scuole?
Già viene fatta. Il problema che devi spiegare ai ragazzi di 15 anni pieni di ormoni e voglia di spaccare il mondo è:
perché esistono auto che vanno a 200 all'ora quando il limite in autostrada è di 130?
Io francamente, non riuscirei a spiegarlo.
Tu?
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:41

Tao Tao [Visitatore] Email
Scusa Faber ma siamo sfasati e ci rispondiamo sfasati.
Premesso che non ho niente contro la Clio in perticolare (non mi sono spiegato forse) ma contro le macchine potenti soprattutto se piccole,
il fatto che tu non abbia mai fatto incidenti o ammazzato nessuno è assolutamente legato alla tua capoccia che funziona benissimo. Il problema è che di capocce bacate invece, ce ne sono tante. E se a una di queste, metti in mano un'auto che può raggiungere i 200, prima o poi, il bacato proverà a portarcela. E siccome non sono tutti come te e Simone che se volete correre andate in pista, cosa può succedere lo deduci aprendo il giornale.
Le soluzioni?
Maggiori controlli ma soprattutto, l'impossibilità di dare a chi guida il potere di correre!
La tentazione di trasgredire è dell'uomo.
E non c'è educazione civica che tenga,
specialmente con un popolo come il nostro.
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:49

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
vedo che vai per la tua strada senza ascoltare....
se l'educazione nelle scuole venisse fatta correttamente non saremmo qui a discutere.
Il rispetto delle regole prescinde qualsiasi cilindrata, se uno vuole trasgredire il codice della strada lo può fare con qualsiasi auto, bisogna insegnare l'educazione, il rispetto, le regole. Nel mio piccolo lo faccio, se fossi in grado di insegnarlo anche agli altri lo farei volentieri, in ogni caso ci provo.
Ma tu perchè sei così accanito?
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 17:59

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
concordo con quello che dici nell'ultimo messaggio, ma purtroppo è cosa praticamente impossibile perchè cerchiamo di andare contro poteri e voleri troppo grandi...sono daccordissimo su maggiori controlli, che già significa poco rispetto delle regole. Quello che si può fare è insegnare ad essere più responsabili già da piccoli, con esempi e modelli corretti, come ad esempio al mio fratellino piccolo faccio vedere che in autostrada rispetto i limiti e spiego il perchè, secondo me è già una buona base di partenza, poi si sa che la mamma degli imbecilli è sempre in cinta, non c'è niente da fare, è come combattere con i mulini a vento
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 18:06

Tao Tao [Visitatore] Email
Perché ogni sabato sera muoiono ragazzi di 20 anni spalmandosi tra di loro a 150 all'ora!
E non sono accanito, sono preoccupato.
Per chiudere: l'educazione nelle scuole viene fatta. Il problema è che sono pochi quelli che la accettano. Molti quelli che la rifiutano. Essere civili in questo paese di sbruffoni, è sinonimo di debolezza. Ecco perché sono preoccupato. Perché sono più grande di te e vedo che le cose, invece di migliorare, peggiorano.
E scusa se sono sembrato arrogante: discutere attraverso una tastiera toglie dalle discussioni una cosa fondamentale, il tono.
Le cose lette, si interpretano a volte, in maniera totalmente opposta a come sono in realtà.
Un saluto.

Ah dimenticavo: e non correre ;)
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 18:10

faber79 [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
ovviamente tengo a precisare che il mio tono è sempre stato amichevole, che si va verso il vuoto me ne sono accorto anche nel mio piccolo, ed è disarmante vedere che nessuno capisce....chiudendo anche io ti saluto dicendoti che non corro, ci tendo a me stesso e soprattutto agli altri.
Un saluto

PermalinkPermalink 10.07.07 @ 18:17

Simone [Visitatore] Email · http://www.clio16vclub.it
tao tao ho letto tutti i tuoi messaggi e quelli di faber...come ti ha detto lui, noi siamo appassionati e per correre andiamo in pista!

in strada non ti nego di non superare i limiti ma sempre nel lecito (vedi limite 90 -> se la strada e' libera faccio massimo 100...) e che la velocita' massima l'ho provata in strada 1 volta sola...erano le 4 del mattino, su una statale a 2 corsie per senso di marcia, jersey in cemento centrale e guardrail a destra...ci ha messo molto poco la mia clio per passare dai 100 km/h che e' il limite ai 190 di velocita' massima...fatto quello ti posso garantire che ho frenato e mi sono fatto tutto il viaggio a 100 all'ora...nei limiti!

e poi considera che le nostre auto, in quanto appassionati, sono sempre a posto per quanto riguarda freni, assetto, gomme e tutto quello che e' sicurezza...compreso il nostro stato alla guida! mai messo in macchina dopo aver bevuto piu' di una birra...

e non sai quanti incidenti ho evitato grazie alle modifiche all'assetto, ai freni etc della mia clio...oltre che dei miei riflessi e delle mie capacita' di guida..

esempi? c'e' un incrocio, ho la precedenza...secondo te passo dritto? no...siccome e' pieno di gente che guida con gli specchietti chiusi, i fari spenti, che parla al cellulare e soprattutto ha il cervello disabilitato, rallento e passo se posso...

idem agli stop, ai semafori e cmq in citta' (e non dimentichiamo che anche i pedoni che si buttano sulla strada senza guardare non sono pochi) ...

la soluzione e' solo una...smettere di regalare patenti e fare i corsi di guida OBBLIGATORI insegnando a guidare bene e insegnando a saper gestire situazioni di emergenza...

io quando e se avro' un figlio non avro' paura di dargli una macchina potente...perche' quando gliela daro', sara' dopo che avra' fatto un corso di guida sicura e dopo aver migliorato freni e assetto alla macchina...e dopo avergli spiegato che in macchina ci vogliono 16 occhi non 2 !

molti ci prendono per pazzi, per truzzi (o grezzi o tamarri non so come si dice dalle tue parti) ... quelli sono quelli che hanno la punto55 e l'antennina cromata...un appassionato vero lo riconosci da lontano con un po' di attenzione!

non e' quello che va a 200 in strada con la musica a tutto volume e il braccio fuori...e' quello che ha la macchina sempre pulita, le gomme non lisce e gonfie, i freni apposto, le luci sempre accese....perlomeno per quanto mi riguarda...

la mia clio non e' molto modificata...ma le prime cose che ho fatto sono state l'assetto per irrigidirla e far si che sia piu' sicura e i freni...

di motore non ha nulla o quasi...ha 98 cv di serie e forse ora ne ha 100 in tutto...

i ragazzi che si spalmano ogni sabato sono impasticcati, ubriachi o anche semplicemente stanchi e troppo sicuri di se stessi...e quando succede qualcosa (vedi evitare un ostacolo o non valutare bene una curva) si spalmano...il brutto e' che spesso ci passano innocenti!

ma molto lo fa la testa della gente...un mio amico si e' fatto 10 giorni di coma perche' e' salito con uno che non conosceva nemmeno bene (amico di amici di cugini di non so che diavolo) e che, completamente ubriaco, in una statale a 1 corsia per senso di marcia si e' messo a fare il cretino mentre correva a 140...risultato? la macchina ha sbandato, testacoda, il mio amico per la forza centrifuga e perche' non aveva la cintura e' finito dentro il baule posteriore (era una fiesta 1.2 16v ...75 cv di macchina...come vedi...) e la macchina si e' schiantata di muso su un muro di cemento armato...sfondandolo!

poi pero' quando io porto gente in macchina e dico "mettete le cinture anche dietro" mi prendono per scemo...e sai io che faccio? non parto...se vogliono venire con me, fanno quello che dico io!

cmq non so quanti anni hai...ma credimi che anche noi vediamo come sta andando il mondo...e anche a noi non piace...per nulla!

; )





PermalinkPermalink 10.07.07 @ 19:15

Valeria [Visitatore] Email
Adesso non per intromettermi, ma mi sembra che voi ragazzi del clio 16v club la stiate prendendo un tantino sul personale. non ci si sta scagliando contro di voi o contro la clio e nemmeno contro qusta campagna in particolare. Trattasi però di un blog che parla di comunicazione e pubblicità eh beh si sarà anche vero che tutte le case automobilistiche vendono sulla base delle prestazioni ma come avete anche voi rilevato c'è un pò troppa gente che per strada non si comporta come dovrebbe. Certo è vero che non si comportano così a causa di questa pubblicità in particolare ma credo conveniate con me che per far capire le cose alle persone che non ci mettono la testa come voi quando guidano bisogna partire dalle cose semplici e da ogni minimo particolare. Credo sia per questa ragione che il giurì ha condannato la pubblicità il 6 ottobre. Come avete detto così come voi (e molti altri con macchine elaborate o meno) in macchina nn fanno cretinate molti altri nn se ne rendono conto e provocano incidenti. Non è una cosa rivolta personalmente contro di voi o la clio in generale o contro la vostra clio in particolare.... è solo che forse anche i pubblicitari dovrebbero nel loro piccolo evitare di dare corda a coloro che per strada si comportano da imbecilli.... credo che anna pensasse a questo nel segnalare la campagna.
Detto questo vi saluto. nn ne capisco nulla di auto ma mi sembrava che si stesse andando un botto fuori tema. ciauz
PermalinkPermalink 10.07.07 @ 19:59

marco [Visitatore] Email · http://nessuno
ma secondo voi il problema degli incidenti e' dovuto alle pubblicita'?cara anna se pensi che il bruciare un dosso posso forviare le nostre menti, immagino chi ha visto la pubblicita della zafira, si buttano dai ponti con la macchina e il paracadute???
ragazzi le cattive istruzioni le danno i vip o le persone che sbronze(e' un'esempio)guidano senza patente,quelle sono un brutto esempio nn pubblicita' che cercano solo di stupire persone per comprare le macchine.
PermalinkPermalink 19.07.07 @ 18:21

Fusca [Visitatore]
La differenza la fa la sensibilità. Premesso che i dossi artificiali si pongono in prossimità degli attraversamenti pedonali o zone dove comunque è frequente la presenza di pedoni (scuole ecc.). La macchina rappresentata in figura a me rende l'idea di avere una tale potenza e una tale capacità di frenata da avere bruciato il dosso. Chi abbia subito incidenti attraversando una strada sulle strisce oppure abbia avuto persone care che hanno vissuto simili esperienze negative non potrà apprezzare certo un simile messaggio. Non è una pubblicità che aumenta gli incidenti. é soltanto una pubblicità di cattivo gusto. Non cattiva verso tutti. Cattiva solo verso la minoranza. Bisogna viverle certe esperienze (anzi subirle) per poterle capire. Altrimenti immedesimarsi è difficile. Eppure l'immaginazione ce l'abbiamo tutti: basterebbe pensarci un attimo. Io lo faccio spesso e la penso così.
PermalinkPermalink 23.10.07 @ 01:21

Lascia un commento:


Your email address will not be displayed on this site.

Your URL will be displayed.

Tag XHTML consentiti: <p, ul, ol, li, dl, dt, dd, address, blockquote, ins, del, span, bdo, br, em, strong, dfn, code, samp, kdb, var, cite, abbr, acronym, q, sub, sup, tt, i, b, big, small>
(Le interruzioni di linea diventano <br />)
(Imposta il cookie per nome, email e url)
(Permetti agli utenti di contattarti attraverso il form dei messaggi (la tua email non sarà mostrata.))
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots.

Please enter the characters from the image above. (case insensitive)



Sitemap