found capture at 20090114124305 Sitemap

Questa campagna di Amnesty International recita:
Il record non ufficiale di veglia prolungata appartiene probabilmente a qualche prigioniero Iracheno o Afgano. I prigionieri sono sottoposti al cosiddette "tecniche estreme di interrogatorio" da parte dei soldati americani. Queste tecniche includono la "gestione del sonno" nella quale la vittima è mantenuta ininterrottamente sveglia per svariati giorni.
Questa è tortura, a prescindere da come la chiami Bush.

Altri 2 soggetti li trovate su Ads of the world.
L'agenzia è BBDO di Copenaghen.